FAST - Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche

Idrogeno, prospettive e applicazioni di oggi e di domani

L’utilizzo dell’idrogeno da parte degli utenti industriali è oggi un’attività in piena espansione, con la domanda di idrogeno triplicata rispetto al 1975, e ancora in crescita. Certo, oggi la maggior parte della produzione di idrogeno deriva da combustibili fossili, in particolare dal gas naturale: ma i progetti e le ricerche più recenti stanno evidenziando come la produzione di idrogeno possa (e debba) essere spostata dai combustibili fossili alle fonti di energia rinnovabile.
 
L’idrogeno rinnovabile è anche al centro della strategia della Commissione europea, che punta ad azzerare le emissioni nette di gas a effetto serra dell’Unione entro il 2050 e realizzare il cosiddetto Green Deal, facendo dell’Europa il primo continente a impatto zero sul clima. La Commissione europea stima che la quota di idrogeno nel mix energetico debba passare dal meno del 2% attuale al 13-14% entro il 2050 e che per la produzione di idrogeno verde, ottenuto esclusivamente da fonti rinnovabili e non da combustibili fossili, si possano investire tra i 180 e i 470 miliardi di euro nei prossimi 30 anni.
Non a caso nell’ultimo triennio si sono moltiplicate attenzioni e iniziative anche da parte delle istituzioni italiane: solo per citarne alcune, i lavori di Enea, i contributi di RSE, del M.I.S.E. (che ha elaborato le Linee Guida Preliminari della “Strategia Nazionale Idrogeno”) e dello stesso Governo Italiano, che nel PNRR 2021 viene a citare il termine “Idrogeno” ben 84 volte!
 
L’idrogeno può fornire insomma un importante contributo al progetto, ambizioso, di ridurre le emissioni in UE entro il 2050, arrivando alla neutralità,con impatti che coinvolgono direttamente sia le aziende produttrici e realizzatrici delle reti infrastrutturali, le aziende di progettazione e quelle fornitrici di impianti, macchinari e componenti. Ma senza ragionare a lungo termine, vista la domanda di idrogeno in netta e costante ascesa, come industria e mercato si stanno orientando su soluzioni che ne consentano l’utilizzo – se non oggi, già domani?
Nel corso del convegno digitale, grazie all’intervento dei rappresentanti delle maggiori istituzioni, enti, aziende, consulenti, produttori di soluzioni e tecnologie, si andranno ad esaminare lo stato dell’arte, la ricerca, le prospettive e le possibilità anche a breve, nell’immediato e a 3/5 anni, delle soluzioni e tecnologie legate all’utilizzo dell’idrogeno.